Quale precariato?

Il dibattito intorno all’imminente riforma del mercato del lavoro è cristallizzato in due posizioni contrapposte. I sostenitori ne difendono lo scopo di creare una maggiore disponibilità di posti di lavoro, i detrattori contestano la centralità del lavoro a tempo determinato. Personalmente, a giudicare dal testo licenziato dal Senato, credo che poco o nulla cambi rispetto…

A proposito della “semplificazione”

Avevo scritto nei giorni scorsi a proposito del D.Lgs. n. 39/2014 e agli obblighi in capo alle organizzazioni che operano con i minori. Per una ricostruzione della vicenda rimando al sito del Coordinamento Nazionale dei Centri Servizi per il Volontariato ma questa vicenda, che ha tenuto col fiato sospeso l’intero mondo del volontariato italiano, dà l’opportunità…

Chiedi semplificazione e ottieni casino

Un decreto del 4 marzo 2014 (ma pubblicato solo il 22) rischia di mettere in estrema difficoltà migliaia di associazioni di volontariato con assurdi adempimenti da compiersi entro una scadenza ridicolmente breve. Esattamente come già successo altre volte da buoni propositi derivano solo complicazioni insensate e richieste assurde: forse è proprio per questo che da…

No ad un altro “svuotacarceri”

Nel giorno in cui la politica riflette sulla situazione delle carceri italiane, il Parlamento inasprisce le pene per alcuni reati minori. È solo uno dei motivi per cui sono molto molto scettico verso quello che potrebbe essere il 20° provvedimento di amnistia e indulto della nostra storia repubblicana.

Li chiamavano “incentivi”

Stando a quanto riportato dai media, gli incentivi adottati dal governo per “incentivare l’assunzione stabile di giovani” sono applicabili solo a soggetti che: abbiano meno di 29 anni; siano privi di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi; siano privi di un diploma di scuola media superiore o professionale; vivano soli con una o più…

Nel decreto “salvaliste” il senso civico dell’Italia di oggi

A ormai diversi mesi dallo scoppio del casino sulle irregolarità nella presentazione di alcune liste per le elezioni regionali, della successiva approvazione di un decreto ad hoc sostanzialmente inutile e inutilizzabile provo a mettere in ordine alcuni rapidi pensieri a seguito del casino scoppiato nel Paese e dei fatti convulsi delle giornate seguenti. Ed è…