Leoluca Orlando, 12 marzo 2012

Radio24, 12 marzo 2012 Non mi candido, l’ho detto in lingua aramaica ma anche in lingua fenicia, scelga lei quale preferisce tra i due alfabeti più antichi del mondo. Il 24 marzo, ha ufficializzato la sua candidatura a Sindaco di Palermo.

Quel Governatore tenero e ingenuo.

Che si abbia o meno il coraggio di ammetterlo, il polverone che appesta la politica italiana di questi mesi crea non pochi imbarazzi in alcuni ambienti degli schieramenti partitici che si trovano costretti a dire colossali scemenze nel tentativo di salvare almeno un po’ la faccia. É quello che è successo al Presidente del Consiglio…