Super-Gianluca


Il dopo-elezioni 2014 ci regala una Lega caratterizzata da un rinnovato spirito celodurista come non si vedeva da anni. Il 6 % nazionale (!!!) e la valanga di preferenze personali per Salvini hanno già fatto avanzare richieste circa un referendum per uscire dall’Euro, la cancellazione delle prefetture e la poltrona di sindaco di Milano. Del resto la gestione Salvini ha dimostrato di non voler andare per il sottile, di affrontare le proprie battaglie a viso aperto e di non perdere tempo con la diplomazia e il linguaggio politicamente corretto dei politici tradizionali: loro sono diversi! (certo, ci sarebbe quella storia degli investimenti in Tanzania, dei rimborsi elettorali utilizzati per pagare famiglia Bossi, delle email mandate ai direttori ASL per pagare il partito…ma queste sono bazzeccole trascurabili).

Eppure fa strano constatare che anche loro non sono immuni da un’antica consuetudine politica italiana: quella di occupare poltrone all’inverosimile. E con una nochalance davvero invidiabile.

Non ha battuto ciglio, ad esempio, lo stesso Matteo Salvini quando è stato duramente contestato dal collega belga Marc Tarabella sulle sue assenze a Bruxelles: il leghista, all’epoca, doveva destreggiarsi tra l’EuroParlamento, il Comune di Milano e la segreteria del partito.

Dopo il voto del 25 maggio emerge la figura di altro stakanovista della politica leghista: Gianluca Buonanno, assiduo frequentatore delle istituzioni così come dei salotti televisivi dove si è imposto grazie ad una serie di azioni “particolari”: dalla famosa dichiarazione etimologica sul Grana Padano, dal cappio, al forcone, alla spigola esposti in Aula, all’intitolazione di una strada a rockstar e programmi televisivi.

Il cuneese Buonanno, dopo questa tornata elettorale sarà contemporaneamente Deputato, Eurodeputato e Sindaco, un impegno da tirare scemo qualunque essere umano ma non il neo-eurodeputato che così completa l’intera scala politica italiana: Consigliere comunale, provinciale e regionale, Sindaco, parlamentare nazionale ed europeo. Poco importa se vi sono incompatibilità perché lui risponde solo al volere dei cittadini.

Perchè la Lega è al servizio dei cittadini, non è come la solita politica, non è come gli altri…però è sempre meglio avere una sedia su cui sedersi, meglio ancora se due o tre…

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...