L’appassionato bibliofilo….


Posso dire che Marcello Dell’Utri ha dato tanto alla cultura politica di questo Paese: appassionato bibliofilo, è stato presidente della commissione Biblioteca del Senato per tanti anni. Stimato dai colleghi di tutti i gruppi
(Gaetano Quagliariello, senatore Pdl, comunicato in difesa di Marcello Dell’Utri, appena condannato a 7 anni per concorso esterno in associazione mafiosa).
Ancora una volta il brutto vizio della politica  di mischiare i piani, e confondere il piano personale con la legalità (è stato condannato ingiustamente perchè è una persona stimata), il garantismo con il consenso, la simpatia con la giustizia.
Ma, mettendo da parte le polemiche e il qualunquismo con cui una certa parte della politica ha sempre accompagnato, in maniera tutt’altro che disinteressata, il problema drammatico delle connessioni tra mafia e istituzioni, l’accorato appello di Quagliariello a difesa del buon cuore di Dell’Utri, in quanto uomo di alta cultura, “appassionato bibliofilo, presidente della commissione Biblioteca del Senato per tanti anni” è assolutamente ridicolo.
Se non altro per una notizia uscita, un po’ in silenzio, alcuni mesi fa, e cioè l’indagine, tutt’ora in corso, a carico dell’ex senatore Dell’Utri per concorso in associazione a delinquere finalizzata al peculato, alla falsificazione ed alla ricettazione di migliaia di volumi antichi.
L’inchiesta, denominata “Library Lost”, avviata nell’aprile 2012, riguardava la sparizione di circa 1500 volumi antichi dalla biblioteca dei Girolamini di Napoli, durante la gestione del direttore Massimo Marino De Caro, dimessosi dall’incarico dopo il sequestro della struttura, deciso con l’avvio delle indagini.
Sotto la lente di ingrandimento degli investigatori, un traffico di libri preziosi che si snodava fino ad una casa d’aste tedesca e che coinvolgeva anche Maria Grazia Cerone, stretta collaboratrice di Dell’Utri, che avrebbe accolto alcuni dei volumi nella sua famosa raccolta privata di libri antichi.
Cosa non si è disposti a fare pur di venire considerati degli “appassionati bibliofili”…
Annunci

Un pensiero su “L’appassionato bibliofilo….

  1. Pingback: Quei “mea culpa” che non arriveranno mai | Stemctost's Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...