Almeno lui no…


In qualunque modo siano andate queste elezioni politiche, possiamo tirare un sospiro di sollievo per una storia emersa durante la campagna elettorale. Perchè quella di Maurizio Grassano è una storia esemplare del basso spessore a cui ci hanno abituato decine e decine di parlamentari italiani. Lo stesso motivo per cui non ce lo ritroveremo candidato è vergognoso già di per se. Ma andiamo con ordine.

Maurizio Grassano divenne onorevole tra le liste della Lega Nord dopo un passato da politico locale ad Alessandria (Consigliere e Presidente del Consiglio Comunale). La sua carriera parlamentare, abbandonata la Lega fin dal suo primo giorno di parlamentare, è oggettivamente abbastanza anonima, secondo l’osservatorio di OpenPolis è decisamente inefficiente e viene collocato al 605° posto su 630. Salta alla ribalta delle cronache, tuttavia, per essere tra quei parlamentari che nel dicembre 2010 garantirono la maggioranza a Berlusconi, quelli che poi si autoribattezzarono “Responsabili”. Su quell’accozzaglia di transfughi da ogni gruppo parlamentare, capitanati da Scilipoti e Razzi, tanto si è scritto in quei giorni, fino ad ipotizzare la possibilità di una vera e propria compravendita del proprio voto da parte dell’allora Presidente del Consiglio. Del resto erano le loro stesse dichiarazioni a seminare il dubbio. Sulla base delle dichiarazioni dell’On. Grassano, Giglioli, sul proprio blog de “l’Espresso” scrisse un post decisamente netto. Ma l’onorevole non ci stava a passare per un venduto e contro ogni ipotesi di mercanteggiamento non tardava a querelare l’autore del post. Succedeva tutto questo l’11 marzo 2011.

Poco meno di due anni dopo da quell’episodio il nostro deputato esce ancora una volta dall’ombra. Si approssimano le nuove elezioni, il pdl ha appena scaricato il governo Monti e parte la corsa alla composizione delle liste. Ma al momento di chiuderle salta fuori che per lui, posto non c’è. E come reagisce l’onorevole Grassano ad un tale affronto? Beh, pare abbia dato mandato a un legale di presentare un esposto in procura e di fare una citazione contro il leader del Pdl per risarcimento danni. In mano sua, infatti, ci sarebbe una lettera che cita testuale:

Silvio Berlusconi nella qualità di presidente del Pdl, si obbliga ad inserire l’ on. Grassano nei primi5 posti delle liste elettorali per la Camera nella circoscrizione Campania 2. Oppure nei primi 5 posti delle liste per il Senato della Campania». «In caso di cambiamento della legge elettorale – viene precisato – l’ obbligazione ad inserire nelle liste elettorali di Camera e Senato rimane la stessa, purché la soluzione garantisca l’ elezione dell’ on. Grassano». «Quanto sopra scritto – prosegue la lettera impegno di Berlusconi – è confermato anche nell’ ipotesi dell’ eventualità che l’ on. Grassano venga condannato nel procedimento penale in svolgimento ad Alessandria del quale sono a conoscenza”

Tralascio ogni commento e le conclusioni della storia le lascio fare a Giglioli

Una, la più grave, è lo schifoso mercimonio con cui (ora è ufficiale) Berlusconi prolungò di un anno il suo potere. L’altra è semplicemente sulla cattiva – pessima – fede con cui i politici spesso querelano, nel tentativo non tanto di preservare un’immagine comunque sputtanata quanto di intimidire altri dal diffondere ulteriormente le notizie sgradite.

Mi permetto di aggiungerne una terza. La faccia tosta, che travalica i limiti del ridicolo, di chi si è sempre considerato al riparo da ogni giudizio e da ogni valutazione. Stavolta però gli è andata male.

ps. Per la cronaca è stato condannato a 4 anni per truffa aggravata nei confronti del Comune di Alessandria. La citazione contro Giglioli è stata immediatamente ritirata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...