Evviva le primarie!… Sì… però….


Sembravano una buffonata inventata dal centro sinistra tanto per fare ed invece le primarie hanno ottenuto un indubbio successo, tanto che anche il PdL di Como, per la prima volta in Italia, ha deciso di ricorrervi per la scelta del candidato Sindaco. “Vere” le avevano chiamate, per distinguerle da quelle del centrosinistra che, ovviamente, aveva fatto le cose male e non bene quanto le fa il centrodestra (così dicevano i vertici del PdL comasco  prima che sulla competizione calassero ombre ben pesanti).

Peccato però che anche le primarie abbiano le loro regole e che non tutti sembrano ricordarsene.

Una regola in particolare pare sfuggire ai più: che quando si accetta di sottoporsi al “gioco” delle primarie, se ne deve rispettare gli esiti, anche in caso di sconfitta. Ci si può incazzare con i propri mancati elettori oppure, se si hanno sospetti, si può ricorrere agli organi di garanzia e di verifica che sempre ci sono. Ma una volta che la rabbia sia sbollita e i sospetti fugati, ci si deve mettere a lavorare per far vincere comunque la propria coalizione, la propria parte, il proprio partito. O, in alternativa, farsi da parte. Non si sono altre possibilità. O per lo meno, possibilità che possano apparire credibili e comprensibili agli elettori. Sicuramente l’opzione “le primarie sono vere quando vinco io” non è consigliabile a meno di non accettare poi ogni tipo di critica, magari anche immeritata.

Belle le primarie, ma bisogna conoscere bene le regole e volerle rispettare. Vero Sergio? Vero Leoluca?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...