Una scelta coerente


Superare il momento storico politico che stiamo vivendo richiede un cambiamento radicale e immediato. Un cambiamento forte nella percezione delle proprie responsabilità, nelle abitudini, nell’azione politica, nella gestione della cosa pubblica e nel rispetto di istituzioni e ruoli. Da parte di tutti e in tempi brevissimi. È, del resto, l’unica strada possibile.

Ecco perchè il Partito Democratico è chiamato da qui in avanti a delle scelte di coerenza. E tra pochi giorni avrà la possibilità di compierne una davvero simbolica.

Mi riferisco alla richiesta di arresto per l’ex assessore alla sanità della Regione Puglia e attuale senatore del PD, Alberto Tedesco. Tedesco è coinvolto dal 2008 assieme ad altre 9 persone (il Presidente Vendola è stato prosciolto dalla accuse a suo carico) presunte pressioni politiche nei confronti dei direttori generali di alcune Asl pugliesi per indurli a nominare direttori amministrativi e sanitari graditi al governo regionale.

Nel caso di Tedesco, primo dei non eletti nella scorsa tornata elettorale e subentrato nel 2009 all’ex ministro De Castro, eletto al Parlamento Europeo, la magistratura incontrerà l’ostacolo del voto della Giunta per le Autorizzazioni, l’organismo autogestito con il quale il Parlamento vaglia le richieste di arresto, o di altra limitazione della libertà personale di un deputato, inoltrate da un magistrato. Martedi’ la giunta sarà chiamata a pronunciarsi su questa richiesta.

È il momento di tracciare una netta linea di confine, per quanto possa essere “odiosa”. È il momento di differenziarci in modo netto e preciso da altri schieramenti di mostrare che si è davvero diversi da coloro che hanno garantito libertà a Previti, Dell’Utri, Fitto, Cuffaro, Cosentino e altri. È il momento di spiegare con i fatti perchè si scelgono certi slogan: legalità, merito, correttezza, rispetto delle istituzioni. E questo momento passa dalla fiducia nella magistratura e dal rispetto del lavoro dei giudici; una scelta questa che dovrebbe essere sempre scontata.

Anche in quel totem sacro e inviolabile del centro-sinistra che è la Puglia Vendoliana.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...