Bilancio “caritas*” 1994 – 2010


Beati gli uomini di buon cuore perchè sono “come la Caritas“.

Viene pubblicato – in costante aggiornamento – il più che quindecennale bilancio dell’instancabile attività di tutte quelle persone di cuore che si muovono “sempre per aiutare chi ha bisogno di aiuto”, come ad esempio una ragazza “che ci aveva fatto a tutti molta pena perché aveva raccontato a tutti una storia drammatica a cui noi avevamo dato credito“. Ecco le principali aree verso cui si è focalizzato questo intervento.

ALLORO, ELISA –Reggiana, 32 anni, valletta, showgirl. E  scrittrice. Nel can-can post- D’addario ha regalato alla storia il prezioso volume «Noi, le ragazze di Silvio» simbolica lettera de­stinata a Veronica Lario per rigettare le accuse di «ciarpame» e ufficializzare lo sta­tus di velina con annesse ambizioni elettorali (comprese le sue, visto che figurava tra le eurocandidabili al cor­so di formazione politica in via del­l’Umiltà, per poi ripiegare, dopo il ci­clone Veronica, su una nomination comunale a Reggio con il Pdl). Ma so­prattutto regala parole uniche sul Ca­valiere. Testuale: «Il premier è una miniera di saggezza… Ogni minuto trascorso con lui l’ho sempre conside­rato alla stregua di un dono divino». Con il suo lavoro mise il mondo a conoscenza dell’uso “generoso” di voli di Stato, Gazzelle e Auto Blu e delle abilità necessarie per lavorare in campagna elettorale.

BEGAN, SABINA – Nata in Germania, Romana di adozione, nel tempo libero è attrice (“Un papà quasi perfetto”, “Aitanic”  e una apparizione in “Casa Vianello”); nome in codice “Ape Regina“: grande frequentatrice dei salotti, delle feste e delle cene della politica romana.  Si dice che nella celebre festa di Capodanno 2008 alcune delle ospiti di Berlusconi erano state contattate proprio da lei. E secondo indiscezioni di matrice giudiziaria, pare che fosse proprio lei, spesso citata nelle intercettazioni, il tramite principale tra l’imprenditore della sanità pugliese Tarantini e il premier.

CAPONE, GRAZIANA – Soprannominata la “Angelina Jolie di Puglia“. Laureata in giurisprudenza. Secondo La Repubblica, sarebbe l’addetta all’immagine mediatica di Berlusconi. Sarebbe prossima, sempre secondo indiscrezioni, a scendere anche a lei in politica.

CARFAGNA, on. MARA – Ex modella e indimenticata calendar girl. Durante un galà nel 2007, Berlusconi le disse: “se fossi single ti sposerei”. Da li, senza altra spiegazione, è magicamente Ministro delle Pari Opportunità.

DE GIROLAMO, on. NUNZIA – la “Carfargna del Sannio” è uno sfolgorante astro del PdL dalla carriera rapida quanto disarmante. Lei stessa racconta, sul suo sito, l’incontro con il Presidente avvenuto solo 2 anni fa a margine di un comizio a Napoli. La giovane neo laureata in giurispudenza si fece coraggio e regalò al premier una “pigotta” (la bambola di pezza dell’UNICEF) ribattezzata “libertà”. Come ricompensa per la militanza politica, che si spera non  essere limitata a questo solo episodio, divenne segretario cittadino del Partito e, di li a poco, parlamentare.

DE VIVO, IMMA ED ELEONORA – Le “gemelline fortunate” partecipanti a L’isola dei Famosi, sono una presenza fissa del Consiglio dei Ministri ogni qual volta Silvio Berlusconi si reca a Napoli.

EL MAHROUG, KARIMA a.k.a. RUBY RUBACUORI – Ultima ragazzina salita all’onor dello scandalo nelle vicende che riguardano il premier. Secondo le indagini della procura di Milano, Silvio Berlusconi avrebbe avuto dei rapporti con lei quando la ragazza era ancora minorenne (compirà 18 anni il 1° novembre). Arrestata per furto, Palazzo Chigi aveva telefonato in Questura per ordinarle il rilascio spacciandola per una parente del Presidente Egiziano Mubarak. “L’ho fatto perchè sono un uomo buono, sempre pronto ad aiutare chi ne ha bisogno” sarebbe stata la sua giustificazione. La “piccola Ruby” è una ragazza ingenua di grande cuore (come testimoniano le foto comparse sui giornali) con una storia personale difficile. Per questo ha mosso a compassione molti noti filantropi come Emilio Fede e Lele Mora , i quali hanno cercato di aiutarla dandole un futuro nel mondo limpido e sereno dei night, delle discoteche, delle cubiste e di quelle attività non meglio identificate che ti fanno guadagnare 5.000/7.000 euro a serata: magnanimi.

FERRANTI, CAMILLA – Insieme con Barbara Matera era candidata alle Elezioni Europee, salvo fallire nell’impresa di diventare Parlamentare. Ragazza da calendario e modella, Camilla è stata anche l’attrice protagonista del film “Alice”.

GAGGIOLI, ELEONORA – Il suo nome venne fuori quando iniziarono a circolare delle voci su quelli che il Telegraph chiama “Silvio tapes”, la Gaggioli è un’attrice tv e a partecipato ad un numero spropositato di fiction (fra cui “Rivombrosa”, “Lo zio d’America”, “Il peccato e la vergogna”, “Il falco e la colomba”, “Rex 3”, “Fratelli Benvenuti”).

GAGLIARDI, FEDERICA – Già membro del comitato elettorale di Renata Polverini e ora capo della segreteria del segretario generale della Regione Lazio.  Pochi mesi fa l’incontro con Berlusconi, lei al comitato Polverini e lui in visita in una delle iniziative preelettorali: «Gli ho chiesto di fare un’esperienza internazionale. Ed è arrivata la telefonata ». E la fanciulla è divenuta la celebre “dama bianca” della Delegazione Italiana al G20 del 2010

LETIZIA, NOEMI – Abituale frequentatrice di villa Certosa e Palazzo Grazioli fin da tenera età e pertanto ha ottenuto l’esclusivo privilegio (di poche) di appellare Berlusconi con il nomignolo di “papi”. Salita alla ribalta  nel 2009 quando il Presidente ha partecipato alla festa per il suo diciottesimo compleanno. Il padre della fanciulla, ex funzionario socialista la cui attività è velata da un fitto mistero alla stessa maniera dei suoi rapporti con Craxi, ha spiegato che l’intimità con Berlusconi è dovuta ad una antica amicizia personale ma rifiutandosi sempre di chiarirne i dettagli.  Nel giro di poche settimane è diventata la Guest più richiesta delle discoteche italiane (e questo dice tante cose) ma senza disdegnare un futuro nel mondo dello spettacolo o nella politica (e questo dimostra che di fantasia ce ne è ben poca).

MATERA, on. BARBARA – Laureata in scienze dell’Educazione e della Formazione. Già “Letteronza” e valletta al “Chiambretti night” ha partecipato a Miss Italia. Ai più è nota per il suo ruolo di annunciatrice della Rai. Forte di questo currulum è riuscita a essere eletta al Parlamento Europeo.

MINETTI, NICOLE – Dopo essere stato attaccato da una statuetta del Duomo, Berlusconi va dal dentista a farsi riparare l’arcata: lì conosce l’igienista dentale Nicole Minetti, ex showgirl. L’incontro è folgorante tanto da convincere il Presidente a inserirla , contro polemiche, resistenze ed opposioni da parte di parecchi suoi fedelissimi, nel blindatissimo “listino del governatore” nelle elezioni del consiglio regionale della Lombardia del 2010. Alla seduta di inaugurazione è il Consigliere Regionale più cercato dai fotografi. Per conto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, è chiamata a svolgere, la notte del 27 maggio 2010, una delicatissima missione: prelevare dalla questura di Milano la “piccola Ruby”.

MONREALE, BARBARA e ROSSINI, LUCIA – le due famose “ragazze del bagno di palazzo Grazioli” che durante una cena a novembre 2008 vennero immortalate in alcuni autoscatto rubati nel bagno della residenza romana del premier. Quelle foto, insieme alle dichiarazioni di  Patrizia D’Addario, diedero la stura alle prime domande & polemiche sugli intrecci tra politica e sesso che hanno caratterizzato gli ultimi anni delle cronache politiche italiane.

le SACCA’ GIRLS, ovvero Eleonora Gaggioli (vedi), Elena Russo, Evelina Manna, Camilla Vittoria Ferranti e Antonella Troise. Spuntate alla cronaca a seguito della famosa intercettazione della conversazione telefonica avvenuta tra il Presidente e l’allora direttore generale della RAI Agostino Sacca’. Celeberrimo è divenuto poi il tono da baciapile adorante di quest’ultimo. Oggetto della telefonata era la necessità di inserire queste presunte attrici (tutti curriculum da Actors Studio come si può facilmente intuire) in questa o quella produzione televisiva. Tra queste  un certo alone di mistero si posa intorno a Antonella Troise. L’attuale premier caldeggiò molto la sua candidatura in qualche fiction, a sentire Berlusconi (sempre nelle intercettazioni) “quella pazza della Antonella Troise…” “Si è messa in testa che io la odio…” “Che io ho bloccato la sua carriera artistica..” “Ti chiedo questa cortesia, di farle una telefonata…” “E di dire: guarda che e, e, e… fissare un appuntamento, non lo so, dire che c’è qualche cosa, e di dire che io ti ho tolto la tranquillità perché sono un po’ di settimane che continuo a dirti: io devo far lavorare la Troise…” “Fammi questa cortesia perché sta diventando pericolosa”.

SANJUST, VIRGINIA – Annunciatrice RAI con Barbara Matera, poi presentatrice, poi amica personale del Presidente. Tra i tanti regali ricevuti dal Cavaliere, annovera un bonifico di 50 mila euro, effettuato a titolo di “prestito infruttifero”, direttamente da un conto corrente del premier e un decreto di domina a dipendente di Montecitorio datato 20 ottobre 2003, nel quale si legge che «rilevata l’esigenza della Presidenza del Consiglio dei ministri di avvalersi della collaborazione della sig.ra Virginia Sanjust di Teulada, in qualità di esperto, nell’ambito dell’ufficio stampa», e «visto l’allegato curriculum», si decreta il conferimento dell’incarico per il periodo 20 ottobre-31 dicembre 2003. Il tutto per un «compenso annuo lordo di 36 mila euro e l’Iva di legge». Il decreto venne prontamente ritirato nel momento in cui l’ex marito della Sanjust, funzionario del Sisdi, venne trasferito come punizione per essersi intromesso in questa storia e minacciò di portare le carte ai giornali.

SOZIO, ANGELA – Concorrente del Grande Fratello 3, la Sozio è stata paparazzata all’interno di una delle ville in Sardegna del Premier, seduta sulla sue ginocchia insieme con altre quattro modelle.

***

*) la Caritas, quella vera, quella con la “C” maiuscola opera dal 1971 in tutte le diocesi italiane, spesso intervenendo in situazioni di grande difficoltà. Non è un distributore automatico di generi alimentare e per questo fa i conti con finanze non proprio rosee al pari di tanti altri enti impegnati sul campo nell’aiuto ai prossimi. Lavora spesso in silenzio e senza il bisogno la discutibile pubblicità avuta suo malgrado in questi giorni da paragoni poco edificanti.

Nota Bene: le informazioni del presente articolo sono recuperate da decine e decine di siti differenti presenti in rete e supportate da articoli comparsi su diversi quotidiani nazionali.

Post scriptum: è gradita ogni segnalazione ad integrazione della presente lista.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...