Cara fottutissima retorica


L’ennesimo vizio tutto italiano. Come è possibile che anche all’indomani di un gesto oggettivamente drammatico, indubbiamente intimo e profondo, si possa utilizzare l’estrema, probabilmente difficile scelta personale per scivolare ancora una volta nell’ inutile e sterile retorica? Eppure, nel giorno che solitamente è quello del cordoglio, e del silenzio non si vuole perdere l’occasione di scadere nella contrapposizione politica (e per di più) utilizzando come pretesto un uomo che in tutta la sua vita e in tutta la sua opera ha rifuggito proprio questo: la retorica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...