Nomi e Cognomi


Dalla ormai famosa “lista Falciani” la Guardia di Finanza e la magistratura stanno cominciando ad estrarre nomi e profili degli evasori fiscali italiani correntisti della britannica HBSC. Emergono oggi i primi 25 nominativi, in grado da soli di sottrarre al fisco 8 milioni e 299 mila dollari. Li hanno scelti – in un totale di 6936 «posizioni» – perché la loro dichiarazione è stata ritenuta «incongrua » rispetto alle somme che hanno movimentato. In certi casi risulta che non hanno proprio presentato denuncia dei redditi.

Tutti benestanti e ben impegnati (sul complessivo la maggior parte sono imprenditori, tra i privati la maggioranza ha nascosto eredità, divisioni e rendite) tanto che tra di essei vi è anche un ex ambasciatore. Sul totale ci sono  132 depositi che superano i 10 milioni di dollari. I nomi stranieri non devono ingannare. Si tratta sicuramente di cittadini italiani visto che sono titolari del codice fiscale, così come ha già accertato l’Agenzia delle Entrate. Ora la guardia di Finanza sta indagando per chiarire tutte le posizioni: effettivi titolari dei conti, familiari che hanno diviso un patrimonio comune, semplici prestanome.

Non avendo voluto usufruire del discutibile scudo fiscale di Tremonti ora rischiano giustamente multe da capogiro: se non dimostrano la liceità delle proprie azioni rischiano una sanzione che va dal 20 al 50 per cento della cifra occultata al fisco, oltre alla tassa sul reddito maggiorata fino al 400 per cento.

Vediamo chi sono i presunti furbetti:

L’ambasciatore Giuseppe Maria Borga, seguito da Donatella Marchini e da Alessandro Scarpaccini che hanno un deposito ciascuno con una somma perfettamente uguale: 1.035.501 dollari.

Antonia Cesareo, 66 anni, 831.908 dollari,

Guido Hermann Targiani, 729.955.

Ida Di Nola, 87 anni, 540.489 euro.

Mario Baccari ,81 anni e 61.425 dollari.

Andrea Moccaldi, 37 anni, 342.675 dollari

Karim Amiji, 35, che 82.917.

Cherifa Hadjsadok, 44, 401.896 dollari.

Eper Sabrina Piperno, 42,514.530.

Laurence Victor Journo , 285.638 dollari.

Anna Rosa, 56, Stefano 54, e Marco Estri, 50, che hanno rispettivamente: 115.615, 115.250, 114,991 dollari: probabilmente sono famigliari che hanno diviso il patrimonio.

Francesco Locatelli, classe 1930, vanta un conto con 261.304 dollari.

Francesco Sette, 53 anni, 188.863.

Mara Tonizzo, 57, 113.764;

Renata Mariotti, 61 anni, 112.576 dollari.

Gli investigatori si interrogano adesso su quei depositi inferiori agli 80.000 dollari per capire come mai si sia deciso di tenere i soldi all’estero e così rischiare di incappare nelle maglie del fisco: si pensa a conti frazionati su diversi nominativi oppure a scelte lecite prese leggermente e senza pensiero o ancora a conti dormienti prima dell’entrata in vigore della normativa fiscale.

Robert Miller, classe 1945, 79.097 dollari

Haym Markovits, 61 anni, 40.844.

Consuelo Palmerini ha 38 anni, 21.866 dollari

Maria Luisa Leone, 75 anni, 22.396 dollari

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...