Massaggi e messaggi


Credo che Guido Bertolaso sia una brava persona, un Italiano di cui ci sia del gran bene da dire. Non mi pare una persona incline a pratiche di soddisfazione sessuale poco limpide ne’ che trovi particolare giovamento dal venir ripagato “in natura” di un proprio impegno.Per questo non do’ molta importanza al profilo più morboso delle vicende legate alle indagini sugli appalti del G8 della Maddalena: finirà in nulla!

E proprio per questo mi fa abbastanza incazzare constatare come l’”informazione amica” dei poteri forti del nostro Paese abbia già avuto direttive nel senso di enfatizzare l’aspetto sessuale dell’intera vicenda, che appare tanto ridicolo quanto inconsistente, al solo scopo di coprire di fango il lavoro della magistratura sul filone più ricco e terribile di queste indagini: quello di un presunto giro di appalti truccati milionario che ruotava attorno alle emergenze gestite dalla protezione civile. In questo ignobile tentativo di insabbiatura, l’ennesimo, la società italiana starà ovviamente a guardare chi come e quando ha dato una prestazione sessuale a chi, di che tipo si trattava, quanto è stata pagata , quali i particolari più morbosi e sporchi, quali le prove a favore e quali contro.

Mentre tutto questo avviene già ci stiamo scordando delle centinaia di milioni di euro mobilitati per recuperare gli stabili dismessi della maddalena, di come quest’operazione ha regalato a dei privati degli stabili completamente rimessi a nuovo a spese delle Stato che intanto ripiegava su l’Aquila riempiendosi la bocca di “risparmio”, “cordoglio nazionale”, “rispetto delle vittime e dei sopravissuti”. Vittime e sopravvissuti che hanno visto le macerie dell’Aquila non rimosse per settimane e settimane in attesa che agli 8 Capi di Stato del Summit venisse servito il giro turistico sulla disperazione, che hanno visto la pubblicità di cui hanno goduto loro malgrado per mesi sulle tv italiane barattata con una dozzina di graziose casette di legno terminate in fretta e furia e condite con le parole “siamo stati i migliori”. Vittime e sopravissuti che l’altro giorno hanno dovuto sentire, riportate dai quotidiani e dai telegiornali, le risate di quegli imprenditori-bestie pronti a banchettare sulle tavole della ricostruzione con l’aiuto di intermediari molto in alto nel sistema dell’emergenza e forse del governo ma al momento – purtroppo – ancora nell’ombra.

Fare chiarezza su questo punto potrebbe essere davvero il primo gesto di autentico rispetto dal 6 aprile 2009 a oggi.

Annunci

Un pensiero su “Massaggi e messaggi

  1. una breve aggiunta. Ho visto per caso gli ultimi 10 minuti della puntata di “presa diretta” di stasera: si parlava della situazione attuale a L’Aquila. A 6 mesi dal sisma il centro della città, la famosa “zona rossa” oggi invasa da un corteo pacifico di cittadini, non ha ancora visto un cantiere aperto per la ricostruzione: il motivo è che manca un decreto…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...